Due chiacchiere con Antonio La Gala project manager Libromania, il più innovativo progetto editoriale degli ultimi anni.

Antonio La Gala pjmagazine

Cos’è Libromania? Come e quando è nata l’idea di quest’innovativo progetto editoriale?

L’idea è nata dalla vicenda editoriale di Implosion di M.J. Heron, uno urban fantasy che aveva debuttato in ebook a fine ottobre 2012 e si era guadagnato sul campo con le vendite e le richieste dei lettori l’edizione cartacea. Uscito a gennaio 2013, è stato finalista al premio Bancarella di quell’anno.

Libromania è un progetto di editoria digitale sviluppato da De Agostini libri e Newton Compton per scoprire nuovi talenti e portarli velocemente e gratuitamente alla pubblicazione in ebook con l’ausilio di uno staff editoriale in tutte le fasi: selezione, editing, redazione e produzione. L’obiettivo, non secondario, è anche quello di individuare autrici e autori da portare su carta con i marchi dei due autori soci o della stessa Libromania (i primi quattro libri – Che cosa resta dell’amore, Inutili omicidi, Il reality della paura e La schiava dei Tudor – sono usciti a giugno 2014 e Newton Compton pubblicherà una nuova edizione di Ti odio con tutto il cuore, attualmente l’ebook bestseller di Libromania il 28 agosto con una tiratura molto importante).

Tempi certi per la valutazione di un manoscritto, in 60 giorni comunicate l’esito: una grande rivoluzione nel panorama editoriale italiano…

Decisamente sì per la valutazione di opere che arrivano direttamente in casa editrice, senza ricorrere ai canali istituzionali (tramite agenti o consulenti). Riteniamo sia un valore aggiunto in termini di professionalità e qualità dell’offerta.

Com’è composto il vostro team?

La gestione del progetto è affidata all’ufficio digital di De Agostini Libri. Letture e revisioni sono affidate a un gruppo di fidati consulenti esterni coordinati dalla società Netphilo. Anche per altre funzioni come marketing, comunicazione e amministrazione, Libromania è coadiuvata da De Agostini Libri. I due editori soci partecipano direttamente nelle fasi di publishing, scelta del titolo e della copertina, politiche di prezzo etc.

Avete tanto a che fare con esordienti: un limite, un pregio, un consiglio di e per un aspirante scrittore.

Gli esordienti sono una scommessa, una sfida. Da parte nostra non c’è alcuna pretesa di sentenziare definitivamente sul talento di chicchessia, ma il mestiere dell’editore è di fare delle scelte e cerchiamo di fare le nostre valutazioni nella maniera più seria e professionale possibile. A un aspirante scrittore il primo consiglio da dare è sempre di leggere tanto, soprattutto le opere che ritiene affini alle proprie, e poi di confrontarsi con l’esterno, mettersi sempre in discussione pur avendo fiducia in se stesso e nel proprio talento.

Oltre 40 e-book pubblicati, ma avete presentato al Salone del libro di Torino dello scorso maggio 4 romanzi in formato cartaceo: perché questa scelta?

Nel frattempo siamo arrivati a 55, con i quattro in uscita il 28 agosto: Un cuore in bilico, La rivelazione, Un giorno da favola e Fidati di me. La scelta di portare su carta i primi successi è stata una evoluzione quasi naturale, confortati dalle vendite e dalle opinioni dei lettori. È anche un modo di continuare a dimostrare quanto il digitale possa portare valore a tutta la filiera editoriale, librerie comprese, e non sottrarlo come spesso si sente ancora dire.

Dal 28 agosto sarà in libreria Ti odio con tutto cuore di Valeria Luzi, riedito Newton Compton, un nuovo approdo per quanto riguarda Libromania e i suoi partner?

È una tappa che ci auguravamo di raggiungere e che si è concretizzata persino prima del previsto grazie alla bravura di Valeria Luzi.

Un suo sguardo in generale sulla letteratura italiana contemporanea…

È uno scenario molto complesso e fluido, come quello della società italiana del resto. Forse manca la voce in grado di rappresentare davvero questo momento storico, ma il panorama è ricchissimo e in continuo movimento.

Prossimi e-book in uscita…

A parte i quattro citati poco fa, nei prossimi mesi arriveranno i nuovi romanzi di Giulio Galli con il sequel di Il reality della paura e Maurizio Foddai, già autore di Un testimone pericoloso, in questi giorni in uscita anche con un titolo per IoScrittore del gruppo editoriale Mauri Spagnol. Poi ci sarà un’antologia di racconti che alcuni nostri autori hanno messo in piedi spontaneamente e che ora è in fase di editing. Il programma, comunque, prevede anche molte nuove attività, con l’apertura a settembre di un blog sul quale potremmo sperimentare anche nuove forme narrative accanto a quelle ormai consuete.

TI E' PIACIUTO L'ARTICOLO? CONDIVIDILO
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+11Pin on Pinterest0Share on LinkedIn24Share on Reddit0Share on StumbleUpon0Email this to someone