In tutti i Paesi a tradizione cristiana questo è il periodo dell’anno in cui si festeggiano le festività natalizie. Paese che vai, usanza che trovi! Avete mai sentito parlare, ad esempio, della famosa “Cavalcata dei Re Magi” di Barcellona?

Epifania Barcellona PJ magazine

E’ una delle feste natalizie più famose della città e del resto del Paese. La festa dei Re Magi è festeggiata, da calendario, il 6 gennaio. A Barcellona, però, i veri festeggiamenti iniziano la notte del 5, quando, dopo un lungo viaggio sul dorso del cammello, arrivano dall’Estremo Oriente, e via mare, i tre Re Magi. Per tradizione tutti i bambini della città si radunano per accoglierli facendo festa. Dopo il saluto delle autorità cittadine i Magi partono, a bordo delle loro regali carrozze, per la cosiddetta “cavalcata dei Re” girando per le strade della città e lanciando dolciumi alla folla festante. Dopo averli accolti, i bimbi tornano a casa a preparare dell’acqua per i cammelli assetati e qualcosa da mangiare per ristorare i Magi dal lungo viaggio. Nella notte tra il 5 e il 6 gennaio sanno che i Re passeranno per le case distribuendo doni ai bimbi più buoni. Le letterine vengono consegnate in anticipo ai “paggi reali” affinché le richieste giungano per tempo.

Uno spettacolo imperdibile! Il programma dell’evento ha subito alcune variazioni negli ultimi anni ma quanto all’orario e al luogo questi son rimasti invariati. L’arrivo via mare avviene a Port Vell (Porto vecchio) intorno alle 16.30. Il Sindaco di Barcellona li accoglie ufficialmente a nome della città e permette loro di salutare i bambini presenti. Verso le 18 ha inizio la “cavalcata”. Questa dura all’incirca tre ore e finisce solitamente intorno alle 21.30 nei pressi della Fontana di Montjuc. Il ruolo dei Magi in Spagna è un po, se vogliamo, quello della nostra Befana.

Se siete dei golosi vi raccomandiamo, inoltre, di assaggiare un dolce che, nella tradizione catalana, conclude il pranzo dell’Epifania, Si tratta del Roscòn de Reyes, una sorta di ciambella ricoperta di canditi. La ciambella contiene due sorprese, una bella e una brutta. La bella è solitamente la statuetta di uno dei Re Magi. Chi la trova può indossare la corona posta al centro del Roscòn. La brutta sorpresa è una fava secca. Chi la trova dovrà pagare il Roscòn per pegno.

Barcellona è bella in ogni periodo dell’anno ma a Natale ha un fascino particolare. Per organizzare la vostra fuga natalizia vi consigliamo di approfondire sul sito www.vadoabarcellona.com

PJ magazine

Free online Magazine & Marketing, nato dall’ esigenza di dare una risposta vicina ai bisogni di chi lo legge e cercare di mettere in contatto piccole e medie imprese del nostro territorio con il pubblico, offrendo un servizio chiaro e completo.

TI E' PIACIUTO L'ARTICOLO? CONDIVIDILO
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Share on Reddit0Share on StumbleUpon0Email this to someone