I messaggi nascosti nei libri per bambini.

Messaggi nascosti - PJ magazine

I libri non sono solo un passatempo e un gioco per i bambini, sono un importantissimo strumento che gli permette di imparare a stare al mondo.

Le fiabe, insieme alle storie e ai racconti, aiutano infatti il bambino a distinguere il bene dal male, a sperimentare emozioni difficili da gestire come la paura, la rabbia, ad entrare in relazione con gli altri, a risolvere i problemi, a rassicurarsi.

I libri possono essere quindi una guida per la crescita del bambino e nascondono messaggi preziosi e utili per il suo sviluppo emotivo.

Pensiamo ad esempio al libro “una casa per il mostro”. È la storia di un bambino che trova un mostro nella sua cameretta e spaventato chiede aiuto alla mamma, la quale cerca in tutti i modi di mandarlo via. Il mostro a sua volta trova sempre un posto nuovo dove nascondersi fino a quando si rifugia dentro un libricino. Guardandolo nel libro, il bambino non ha più paura di lui e iniziano a fare amicizia.

Quali sono i messaggi nascosti in questa storia?

  • Posso avere paura: il bambino impara che esiste la paura e che può provarla
  • Quando ho paura posso chiedere aiuto: la mamma accetta l’emozione del bambino e cerca di aiutarlo
  • Posso imparare a conoscere la mia paura: la paura può diventare nostra amica se impariamo a guardarla da altri punti di vista

Il bambino quindi impara che ci si può rassicurare, che si può non avere più paura e non si sente solo nell’affrontarla.

Quando scegliamo un libro per i bambini, come genitori, come educatori, come psicologi dei bambini, è importante farlo sulla base dei messaggi che ognuno di noi riceve leggendo la storia. In questo modo possiamo trasmettere quello che per noi è importante a chi ci sta ascoltando, perché leggere un libro è un dono che nutre e scalda il cuore.

Dott.ssa Giulia Ricci
Gruppo Melitòn nasce dall’incontro di psicologi – psicoterapeuti che operano nei territori del Veneto, della Lombardia e dell’ Emilia Romagna.

www.gruppomeliton.it | info@gruppomeliton.it

TI E' PIACIUTO L'ARTICOLO? CONDIVIDILO
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+1Pin on Pinterest0Share on LinkedIn1Share on Reddit0Share on StumbleUpon0Email this to someone